Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.  

La Sibilla

la sibilla 01 la sibilla 02 la sibilla 03
la sibilla 04 la sibilla 05 la sibilla 06

SINOSSI

Un mito vigoroso e ammantato di mistero si dipana lungo le vie della storia. Un ricordo sbiadito ma potente interseca le vicende di molti popoli. Re e imperatori la cercavano, gli scrittori del passato ne parlavano ma oggi pochi la conoscono. Anello di congiunzione tra verità e mito, religione e paganesimo, stregoneria e scienza, vita terrena e ultraterrena. Un culto radicato in tutto il mondo, sopravvissuto nei millenni.

La Sibilla, una storia tra realtà e leggenda.

Per ricostruire le origini e lo sviluppo del complesso mito della Sibilla partiamo da un'opera del 1400: “Il Guerrin Meschino” di Andrea da Barberino. In cerca delle proprie origini il cavalier Meschino, dopo una serie di peregrinazioni, si rivolge alla Sibilla Appenninica per interrogarla.

Ha così il privilegio di entrare nel mitico antro dove la profetessa gli impartisce importanti insegnamenti filosofici e cosmici. Un viaggio di iniziazione che lo accomuna al protagonista de “Il Paradiso de la Regina Sibilla” di Antoine De La Sale. L'autore francese visitò personalmente la grotta della Sibilla a Montemonaco (Marche, Italia) nel 1420 su mandato della contessa di Borgogna-Bourbon.

Ma le fonti storiche sull'esistenza della misteriosa Sibilla risalgono a tempi ben più antichi. Numerose cronache raccontano di re e imperatori che la interrogarono per conoscere le proprie sorti, come Claudio II il Gotico nell'Historia Augusta di Pollione e Aulo Vitellio nella Vita di Vitellio di Svetonio. Sempre Svetonio parla della Sibilla appenninica condannata da Dio per essersi ribellata dopo aver saputo che non sarebbe stata lei a concepire Cristo, ma una vergine di origine ebrea.

Ulteriori fonti archeologiche e reperti rivelano nuovi tasselli dell'enigma della Sibilla:
la “Grande Pietra” ritrovata presso il Lago di Pilato e le sue enigmatiche incisioni esoteriche legate alla Dea Madre Cibele (da cui deriverebbe il nome stesso di Sibilla) e ai Rosa-Croce; la complessa geometria trapezoidale dell'antro della Sibilla Cumana che ricorda le piramidi dei Maya ed Egitto; le sette Chiese sorelle dei Monti Sibillini dedicate alla Vergine Maria la cui posizione riflette perfettamente la Costellazione della Vergine.

Ma il mito della Sibilla presenta un'altra inaspettata e affascinante connessione: quella con la tradizione celtica. È infatti legato al popolo dei Tuatha De Danann, provenienti dalle terre del Nord, esperti di scienze occulte e dotati di poteri divinatori e profetici. Si tratterebbe del misterioso popolo dei Cimmeri citato da Omero nell'Odissea. Secondo Giuseppe Coria poi la capostipite di tutte le Sibille del mondo sarebbe proprio una profetessa nordica: Vittolfa.

SCHEDA


Titolo:
Genere:
Durata:
Formato:
Autore e Regia:
Produzione:

Lingua:
 La Sibilla
 Documentario
 1 x 45'
 Full HD
 Luca Trovellesi Cesana
 Sydonia Production
 Italiano - Inglese
La SibillaScarica il flyer
in formato pdf